Domande e curiosità
Eventi
Chi siamo
Babbo Natale
20 dicembre

Perché Babbo Natale è vestito di rosso?

Tutti noi siamo portati a immaginare Babbo Natale come un amorevole e gioviale vecchietto vestito di rosso, con l’immancabile lunga barba bianca, ben paffuto e rubicondo… ma è sempre stato questo il suo aspetto?

L’iconografia per noi oggi tradizionale di Babbo Natale è in realtà frutto di un processo avvenuto nei secoli, con mescolanze e stratificazioni di vari miti e leggende. 

La moderna figura di Babbo Natale deve molto a San Nicola, venerato (oltre che a Bari, come vi abbiamo raccontato il 6 dicembre) nel Nord Europa, in particolare in Olanda, dove è chiamato Sinterklaas. Proprio dal nome Sinterklaas è derivato quello di Santa Claus, con cui Babbo Natale è noto negli USA e nel Regno Unito. Sinterklaas indossa un vestito bianco e dorato con una cappa rossa e ha una mitra sul capo, come il vescovo Nicola, ma era generalmente rappresentato come un uomo alto e magro.

In altre raffigurazioni Babbo Natale è ritratto con un vestito marrone, probabilmente influenzato dall’immagine tradizionale del Dio Odino, che alla fine di dicembre si aggirava con il cavallo volante Sleipnir per i villaggi norvegesi a portare dolciumi e monete, che poneva nottetempo nelle calzature al posto della paglia e delle carote che i bambini avevano lasciato per nutrire il suo cavallo.

Molto popolare è anche il vestito verde. Famosa è la raffigurazione di John Leech nel Canto di Natale di Charles Dickens del 1843: lo Spirito del Natale Presente che appare a Scrooge è un gigante con la barba lunga (scura!), con una cappa verde orlata da una pelliccia bianca. Ma altri Babbi Natale vestiti di verde, più o meno panciuti, si incontrano ancora nel ‘900.

 

leggi di più...
Babbo Natale

L’origine del pancione di Babbo Natale…

Nel 1823, Clement Clarke Moore scrisse una poesia intitolata «Una visita di San Nicola» (o «La notte prima di Natale»): è proprio qui che per la prima volta Babbo Natale viene descritto come un vecchio dalla pancia rotonda e dalle guance rosse che vola sui i tetti a bordo di una slitta trainata dalle renne per portare doni ai bimbi buoni, passando attraverso il camino col suo ricco sacco. 

… e del suo vestito rosso

Nel 1863, durante la Guerra di Secessione, Thomas Nast rappresentò Santa Claus con la lunga barba bianca, il vestito e il cappello rosso in una vignetta pubblicata da Harper’s Bazaar. Durante il primo ‘900 Santa Claus panciuto e vestito di rosso fu utilizzato sia in illustrazioni sui quotidiani statunitensi sia (già nel 1915) per la campagna pubblicitaria di un’azienda di bevande, la White Rock Waters. Presagi del suo futuro trionfo? Sarà la campagna pubblicitaria della Coca Cola, realizzata dall'illustratore Haddon Sundblom a partire dal dicembre 1931, a segnare il trionfo del Babbo Natale panciuto e affabile, vestito di rosso, intento a bere la popolare bibita. Le immagini di Sundblom, realizzate fino al  1964, continuano a essere usate ogni anno ancora oggi e hanno dato senza dubbio un contributo sostanziale all’iconografia per noi ormai tradizionale.

 

leggi di più...