Domande e curiosità
Eventi
Chi siamo
Home / Cultura & creatività / Hanukkah, la festa delle luci
5 dicembre

Hanukkah, la festa della luce

Sta per terminare la festa ebraica di Hanukkah, chiamata anche Festa delle Luci, che simboleggia la vittoria delle luci sulle tenebre.

L’origine di Hanukkah è molto antica e ricorda quando nel 175 a.C. il Re Antioco di Siria occupò Gerusalemme e obbligò gli ebrei ad adorare la statua di Giove, da lui posta nel tempio. Gli ebrei si ribellarono, scacciarono gli invasori e riaccesero nel tempio il grande candelabro a sette braccia (Menorah), che rimase miracolosamente acceso senza olio per otto giorni. Per questo ancora oggi, nelle sere di questa festività, che dura otto giorni, gli ebrei accendono la Hannukkià, il candelabro a nove bracci, recitando le tradizionali benedizioni. Nei giorni di Hanukkah si mangiano cibi solidi fritti in olio, tra cui i tradizionali i latkes, che ricordano le frittelle di patate, e i sufganiyots, simili ai nostri krapfen, ripieni di marmellata o cioccolato.

 

Ricordiamo questa festa con la voce del soprano Maria Anelli, che canta un brano yiddish A brivele der mamen, Una piccola lettera per la mamma, accompagnata al pianoforte da Hans-Christian Hauser.

leggi di più...
ItaliaQui